DSC_0620Spesso i giocatori di ruolo hanno molti hobby “collaterali”: cinema, letteratura fantasy, disegno, fumetti, collezione di action figures, scherma storica, modellismo. Io sicuramente ne ho molti (pure troppi) e fra essi spicca il modellismo. Per quanto mi riguarda, sono stato modellista molto prima di essere giocatore di ruolo e questa passione è soggetta a periodiche recrudescenze.

La settimana scorsa Mescal si presenta nel mio studio con il sorrisetto perfido tipo “a questo non puoi dire di no”, e mi dice:

“Non indovinerai mai cosa c’è questo fine settimana a Stresa” facendo scivolare sul tavolo con studiata noncuranza il volantino dell’evento.

Il World Model Expo, appunto. Cioè, un evento triennale che comprende: un’esposizione di modelli e miniature storiche, una gara internazionale di modellismo, una fiera dei più importanti produttori di kit e accessori, più alcune rievocazioni storiche in costume e una serie di conferenze e workshop. Una cosa del genere a due passi da casa è un dono del cielo.

Maledetto Mescal. Come gli ho già detto di persona, la mia unica consolazione è lui avrebbe speso molto più di me, fatto che si è puntualmente verificato.

In sostanza abbiamo trascorso l’intera giornata di sabato ad aggirarci per l’expo, visitando gli stand, partecipando ai convegni, acquistando miniature che avremo tempo di colorare solo in età pensionabile. Il clima era da festa nerd: un luogo in cui, se sei in grado di distinguere due diversi camouflage dello stesso caccia della seconda guerra mondiale, non solo non sei trattato come un pazzo, ma sei addirittura apprezzato. Un luogo in cui, per una volta, le hostess che danno le indicazioni ai partecipanti non devono temere le avances della popolazione maschile, che al contrario ha erezioni spontanee alla vista di un un figurino napoleonico dipinto con perizia e si lascia andare a versi di godimento quando nota i dettagli fotoincisi su un panzerkampwagen IV. Insomma, casa mia.

Mescal ha fotografato come un giapponese sotto l’effetto di speed. Tanto per limitarci ai soggetti fantasy, ecco alcuni esempi dell’eccelsa qualità dei modelli in concorso.

 

Questo nano è pazzesco. Potete averlo (non dipinto) alla modica cifra di € 60,00

Questo nano è pazzesco. Potete averlo (non dipinto) alla modica cifra di € 60,00

 

E' proprio LUI ed è alto 54 mm

E’ proprio LUI ed è alto 54 mm

Mescal se l'è comprata e ora pretende che gliela dipinga così... in quale vita?

Mescal se l’è comprata e ora pretende che gliela dipinga così… in quale vita?

Per non parlare dei soggetti storici, che erano ancora più belli ma che vi risparmio perché sono troppo fuori tema. Bè, no, una foto ci vuole, tanto per rendere l’idea della qualità complessiva:

Ogni commento è superfluo

Ogni commento è superfluo

Il sottoscritto ha potuto vedere e sentire dal vivo l’illustratore storico Keith Rocco che parlava del suo metodo di lavoro. Tanto per capirci, l’autore di questa meraviglia:

keith-rocco

Adesso scusatemi, devo andare a lavorare dipingere miniature.

Keep gaming (and modeling).

Annunci