imagesIeri sera si è svolta la sessione conclusiva della campagna D&D 3.5 ambientata nei Forgotten Realms. Botte da orbi come da copione, due morti (ma uno era un png), recupero dell’artefatto, distruzione del medesimo, mondo salvato, tutti contenti.

Per quanto mi riguarda, questa mini-campagna è stata una ventata di aria fresca dopo alcune performances un po’ appannate. Ho riscoperto il piacere di giocare a D&D e ho cercato per quanto possibile di applicare le regole “da manuale”, limitando l’intervento del Master entro certi limiti ben precisi. Il risultato è stata una campagna condotta in maniera piuttosto rigorosa, che ha riservato qualche sorpresa, ha insegnato a tutti (me compreso!) alcune regole che non avevamo mai applicato e in sostanza è stata mediamente più letale rispetto alle precedenti. Una media di un personaggio morto a serata è vicina all’Old School, almeno come concetto. E siamo arrivati solo al terzo livello!

Ora i personaggi superstiti vengono congelati sine die, almeno fino a quando non avremo ancora voglia di giocare a D&D, per una serata o per una nuova campagna. Tanto succederà presto perché D&D è come i Black Sabbath: non importa a cosa giochi (cosa ascolti), ogni tanto bisogna rigiocarlo (riascoltarli).

Ora mi dedicherò anima e corpo a completare la nuova versione del Sistema della Gilda. Se nel frattempo qualcuno vuole fare esperimenti, provare nuovi giochi commerciali, indie, tamarri, autocostruiti, scaricati, ibridi, fate un fischio e “Mediomaster” comparirà in vostro aiuto. Se poi QUALCUNO ha qualcosa di pronto da provare e quel QUALCUNO vuole fare il Master e farmi rilassare per un po’, e se quel QUALCUNO riesce a superare il perfezionismo e l’ansia da prestazione e ci fa fare una sessione di gioco vero, ringrazierò quel QUALCUNO con tutto il cuore. A meno che quel QUALCUNO non sia troppo impegnato ad andare al multisala di Castelletto Ticino a vedere tutti i film di fantascienza “zero-idee-effettoni-speciali-che-schifo-ma-perché-ci-vengo” che escono, anche i più scrausi.

Grazie a tutti i membri della Gilda Cacciatori Sedentari di Draghi per aver giocato insieme a me e per aver mantenuto viva la tradizione di divertimento e di amicizia che caratterizza il nostro gruppo.

E come sempre, keep gaming.

Pennymaster

Annunci